Passa al contenuto principale

Il registro per l'insegnamento di sostegno "mod. RSB", in formato A4 è scaricabile in PDF e pronto per la stampa sviluppato dal prof. Sebastiano Basile, e da alcuni collaboratori che hanno contribuito al suo miglioramento. Il registro è di ''pubblico utilizzo con licenza gratuita''
TUTTE LE CATEGORIE
***IN EVIDENZA***
*REGISTRO SOSTEGNO V. 3.3 IN PROGRESS*
*STRUTTURA DELLA GIORNATA*

*MATERIALE SCARICABILE*
Post recenti
1
Sviluppo "Registro di Sostegno" / Registro di Sostegno mod RSB versione 3.3 in progress
Ultimo post da Basile -
Finalmente ...in Progress... Registro di Sostegno mod RSB in versione PDF
Dopo tanto tempo, sto Ri-vedendo il registro di sostegno mod. RSB per aggiornamenti minori [versione 3.3].

Quando pronto sarà distribuito in questo sito a tutti gli utenti e visitatori. Intanto sarà possibile monitorare e scaricare gli aggiornamenti del registro e delle eventuali sezioni/pagine extra dei vari file al seguente link cloud di Dropbox.


Ogni nuovo progresso verrà sostituito e quindi sarà possibile scaricare sempre il nuovo file del registro in aggiornamento in base alla data e l'ora che vedi alla destra.



Con il tempo cercherò di apportare altre modifiche e aggiunte di rilievo ma sono certo che il tuo aiuto e la tua esperienza apporterà un contributo molto prezioso.
Per questo se non sei ancora registrato potrai farlo cliccando il seguente link:  REGISTRATI per "segnalare errori e proporre modifiche e nuove aggiunte. "


Alcune revisioni alla data di oggi:
-Corretti errori e apportate modifiche minori.
-Eliminata la scritta nella pagina di copertina relativa al CTRH di Noto che non esiste più.
-Modifica, non di rilievo, al contenuto della sezione "Terapie in corso dell'alunno."
-Eliminati nominativi materie/discipline alla sezione "Valutazione primo-secondo-terzo  trimestre/quadrimestre" per personalizzare meglio le discipline studiate dall'alunno e per un ordine più personale.
-Nella scheda relativa allo "sviluppo e apprendimento..." eliminata la nota: "[opzionale per la scuola secondaria dove le valutazioni vengono espresse esclusivamente in decimi]." 
-Aggiunta nuova copertina a due colori sfumati Giallo/Azzurro stampabile su supporto bianco (avanti e retro).
2
Download Registro di Sostegno / Registro Sostegno RSB vers. 3.2
Ultimo post da Basile -
Versione 3.2 del Registro Sostegno RSB [1]
per sottoporlo al collegio docenti per eventuale adozione nella propria scuola

Versione registro di sostegno: mod RSB vers. 3.2

Sotto in allegato (Tutto gratuito e pronto per la stampa) è possibile scaricare:

La tua scuola ha adottato il registro? Rendilo pubblico segnalandolo nel seguente spazio: LE SCUOLE CHE ADOTTANO IL REGISTRO

ChangeLog/Revisioni nella v. 3.2
  • Corretti errori e apportate modifiche minori.
  • Alla sezione Programmazione in sintesi, nel riquadro "sussidi e materiali utili..." come anche nel riquadro "verifiche", sotto a "informatici e audiovisivi", aggiunta una nuova voce "altro" per indicare l'uso di compensativi e dispensativi, ad esempio, per alunni con DSA, nel caso il DSA si leghi con altre patologie (suggerito da Gianluca Piva).
  • Alla sezione Valutazioni del primo e secondo quadrimestre, Cancellata la voce:  "Francese", dato che ogni scuola ha la sua L3 (seconda lingua straniera) e qualcuna anche la terza lingua straniera (L4). In quest'ultimo caso ? possibile utilizzare l'ultimo spazio dopo la voce "Religione" (suggerito da Gianluca Piva).
  • Rivista e apportato alcune modifiche alla scheda PEI ora rinominata PEDI (Piano individualizzato educativo e didattico). Dalla versione 3.2 viene inserito all'interno del pacchetto compresso (.Zip) del registro RSB per un uso ancora pi? facilitato.
  • Inserita nel file pdf del registro come pagina predefinita (default) la scheda già esistente tra quelle extra richiesta da alcuni utilizzatori denominata "SPECIALISTA CHE SEGUE IN MODO PARTICOLARE L'ALUNNO/A".

Registro personale di pubblico utilizzo, pronto per la stampa per il formato A4 o leggermente pi? largo, creato dal prof Sebastiano Basile coadiuvato da un gruppo di lavoro per le esigenze personali per adattarlo all?insegnamento nel sostegno.

Negli ultimi anni mi sono accorto che scrivevo al computer RELAZIONI, PEI, PDF, ecc. e poi incollavo sul registro cartaceo nelle pagine corrispondenti ottenendo risultati non eleganti e spesso anche confusionari tra le sezioni perch? quasi sempre i fogli da me scritti e/o stampati risultavano in numero superiore alle pagine a disposizione del registro dove incollavo.
Ho voluto creare questo registro essenziale, con l?ultima pagina dedicata agli allegati che, fortunatamente ormai, tutti produciamo in digitale. Prof Sebastiano Basile

Questo registro è di pubblico utilizzo con licenza free pregando che venga mantenuto, in calce di ogni singola pagina il seguente credito non invadente:

[REGISTRO SOSTEGNO] Mod RSB - Vers. 3.2-www.superscuola.com 2008-2013

  Leggi il forum e partecipa allo "SVILUPPO DEL REGISTRO DELL'INSEGNANTE DI SOSTEGNO"
Si accettano suggerimenti per eventuali miglioramenti, o aggiunte per le future release creando un "Nuovo Topic"]
3
NEWS Mondo Scuola / Chiamata diretta abolita, nota Miur con date ufficiali
Ultimo post da Basile -
Chiamata diretta abolita, nota Miur con date ufficiali e procedura da seguire su Istanze online dal 28 giugno

Nella giornata di ieri, è stato siglato l’accordo Miur-Sindacati sul superamento della chiamata diretta per l’anno scolastico 2018/19.

Via chiamata diretta insegnanti. Si parte il 28 giugno, domanda su Istanze on line. Le info utili

L’amministrazione, come anticipato ai sindacati, ha pubblicato, in data odierna, un’apposita nota di trasmissione dell’Ipotesi di CCNI concernente il passaggio da ambito territoriale a scuola per l’a.s. 2018/2019, ai sensi dell’articolo 1, commi 79 e successivi.

Procedura
I docenti trasferiti su ambito indicano, tramite istanze online, la scuola di partenza, ai fini dell’assegnazione dell’istituzione scolastica di incarico triennale.

Se il docente non esprime la scuola di partenza, verrà considerata come prima preferenza la scuola capofila di ambito, partendo dalla quale gli Uffici provvederanno all’attribuzione della prima sede (istituzione scolastica) in cui vi sia un posto disponibile.

L’assegnazione della scuola è di competenza dell’USR/USP territorialmente competente.

Ordine delle operazione di assegnazione della scuola di incarico
L’USR/USP procede all’assegnazione della scuola di incarico prioritariamente ai docenti beneficiari delle precedenze previste dal CCNI mobilità del 7 marzo 2018, articolo 13.

Successivamente, tramite l’apposita funzione informatica, l’USR/USP procede all’assegnazione della sede ai restanti docenti provenienti dalle operazioni di mobilità e titolari su ambito, in ordine di graduatoria secondo il punteggio con cui si è ottenuto il trasferimento.

Tempistica
Di seguito la tempistica relativa all’indicazione su Istanze Online della scuola di partenza da parte dei docenti, all’assegnazione della sede ai docenti beneficiari di precedenza e a tutti gli altri insegnanti trasferiti su ambito:
asd
Immessi in ruolo
Una volta definiti e autorizzati i contingenti per le immissioni in ruolo per l’a.s. 2018/19, gli USR/USP procedono tempestivamente alle operazioni di convocazione e di individuazione dell’ambito, con contestuale assegnazione della sede, ai docenti neo-immessi in ruolo.

La procedura di assegnazione della scuola è la medesima di quella sopra descritta.

La tempistica di assegnazione dell’ambito sarà successivamente comunicata.
4
Materiale di Utilità Collettiva / Re:Modello Prospetto per esami 17-18 Primo Ciclo
Ultimo post da Basile -
asdForse il legislatore non ha tutti i torti e personalmente sono d'accordo che il voto di ammissione, risultante dal percorso formativo e dei contenuti dei tre anni di scuola media, faccia la differenza avendo un peso e quindi una rilevanza assoluta del 50% nel calcolo in uscita.

Attenzione al calcolo: Se volessimo calcolare il voto finale del voto di ammissione e dei voti delle prove del seguente esempio:
Ammissione = 10 Italiano = 8 Matematica = 6 Lingue = 7 Colloquio = 9

Con la semplice media calcoleremo il valore finale utilizzando la seguente espressione: (10+8+6+7+9) : 5 = 40 : 5 = 8,00 = 8 in uscita

Mentre con la nuova regola dettata dall'attuale normativa calcoleremo il valore finale utilizzando la seguente espressione:
[10 + (8+6+7+9) : 4] : 2 = [10 + (30 : 4)] : 2 = [10 + 7,50] : 2 = 17,50 : 2 = 8,75 = per eccesso 9 in uscita

Come si può notare il voto finale cambia. L'8 diventa 9 in uscita

Ancora attenzione al calcolo: Adesso facciamo un esempio di un alunno di cui il suo percorso formativo dei tre anni e dei contenuti risulti sufficiente mentre, come ogni tanto-spesso capita, ha "Buona Fortuna" alle prove d’esami:                         
Ammissione = 6  Italiano = 9  Matematica = 10  Lingue = 10  Colloquio = 8             
                         
Con la semplice media calcoleremo il valore finale utilizzando la seguente espressione: (6+9+10+10+8) : 5 = 43: 5 = 8,60 = per eccesso 9 in uscita.                       
                         
Mentre con la nuova regola dettata dall'attuale normativa calcoleremo il valore finale utilizzando la seguente espressione:
[6 + (9+10+10+8) : 4] : 2 = [6 + (37 : 4)] : 2 = [6 + 9,25] : 2 = 15,25 : 2 = 7,62  = per eccesso 8 in uscita   
                         
Come si può notare il voto finale cambia ancora . Il 9 diventa 8 in uscita
6
Materiale di Utilità Collettiva / Re:Modello Prospetto per esami 17-18 Primo Ciclo
Ultimo post da Basile -
asdAl seguente link é possibile scaricare il DECRETO LEGISLATIVO 13 aprile 2017, n. 62: Gazzetta ufficiale

All'art. 8 comma 7 si legge:
Citazione
  7.  La  commissione  d'esame  delibera,  su  proposta  della sottocommissione, la  valutazione  finale  complessiva  espressa  con votazione in decimi, derivante dalla  media,  arrotondata  all'unita' superiore per frazioni pari  o  superiori  a  0,5,  tra  il  voto  di ammissione e la media dei voti delle prove e del colloquio di cui  al comma 3. L'esame si intende superato se  il  candidato  consegue  una votazione complessiva di almeno sei decimi.
Quindi come si può vedere é una sottigliezza che potrebbe fare la differenza.

A prima lettura può sembrare scontato fare la media delle prove insieme al voto di ammissione come si è sempre fatto ma... e veramente una novità intenzionale introdotta dai legislatori oppure è stata una svista nella trascrizione scappando una parola "media" in più?

Per questo domani ne parleremo a scuola e comunque appena possibile (spero in serata) creerò un nuovo file con nuove formula di calcolo da poter scaricare in allegato all'inizio di questo topic.
7
Materiale di Utilità Collettiva / Re:Modello Prospetto per esami 17-18 Primo Ciclo
Ultimo post da Basile -
asd
Citazione
Il foglio di calcolo non e' impostato bene.
Fa la somma di tutti i voti e calcola la media. Invece il voto finale deve risultare come la media tra il voto di ammissione e la media dei voti della prova d'esame. In pratica il voto di ammissione ha il 50% di peso nella valutazione
Maestro Roberto

Che io sappia il voto di ammissione si somma al resto dei voti scritti e del colloquio orale e quindi la media di questi fa il voto finale. Quest'anno le uniche novità sono il voto unico per le lingue nelle due prove scritte e la prova INVALSI mancante agli esami.
Un riferimento online lo si può leggere in www.studenti.it/voto-esame-terza-media

Se tu o qualcun altro ha dei riferimenti normativi a tal proposito per favore ci faccia sapere.
8
NEWS Mondo Scuola / Una scuola che non boccia è una scuola marcia
Ultimo post da Basile -
Citazione
Tutto quello che è comodo è stupido, scrivetelo nella camera dei vostri ragazzi.
E una scuola che non boccia è una scuola marcia.
Sono le parole dello psichiatra Paolo Crepet che riflette in maniera molto dura su genitori ed insegnanti. Parole che, in un discorso più ampio ed articolato, ritroviamo nell’ultimo libro dell’autore intitolato “Il coraggio”.

Secondo Crepet oggi manca il coraggio di credere in se stessi, ma anche nei propri figli ed allievi. Quel coraggio che serve ad affrontare difficoltà e fallimenti, a non rinunciare ai propri sogni e ad affermare le proprie idee. Qui parte del discorso, ripreso dalla stampa:
Citazione
Un quattro in un’interrogazione è per uno studente un’esperienza mistica. E invece … stiamo costruendo una società in cui gli adulti vogliono il male di coloro che hanno messo al mondo. La vera trasgressione oggi è studiare, fare le cose fatte bene. Un professore universitario mi ha appena detto che i libri di più di 400 pagine non devono passare. Vuol dire che abbiamo già detto ai nostri figli che non ce la faranno mai. Una volta c’erano i genitori inflessibili ed erano diffuse le sberle, anche quelle preventive, io stesso ne presi una bella collezione, poi s’è fatta largo una melassa, un’educazione liquida basata sul fà come ti pare, sul se lo fai, bene, altrimenti è uguale.

Sono affermazioni molto forti, volutamente forti, che però ci invitano a riflettere e, perchè no, a lavorare su noi stessi e sul rapporto con bambini e ragazzi. Il voto, la bocciatura, non devono essere mai considerati come misura dell’individuo, ma come palestra per migliorarsi e crescere, con onestà e coraggio.

Per imparare a credere in se stessi bisogna fare errori.
In una società che tende ad essere iper protettiva, tendiamo a trascurare l’importanza del fallimento. E’ necessario, per imparare a credere in noi stessi, saper vincere la paura di sbagliare. Per farlo, ci vuole un grande aiuto da parte della scuola e delle famiglie. Soprattutto delle famiglie che, come sempre, sono il primo pilastro dell’educazione.

Ci troviamo in un mondo di “mamme chiocce”, “genitori spazzaneve”, adulti pronti a difendere i propri figli ad ogni costo, Risultato? Sempre Crepet afferma:

Citazione
In tutti gli asili abbiamo fatto pavimenti antitrauma. Ma perché un bambino deve rimbalzare? Avete un problema con il bernoccolo? Il bernoccolo non è un problema, è anzi opportuno avere il bernoccolo! Occorre cadere dalla bici da piccoli, altrimenti la prima volta che cadi giù a trent’anni ti ammazzi.

SPUNT-ESERCIZIO: a scuola di fallimento, grazie agli errori creativi

Basta proteggere i bambini da tutto e tutti e dare sempre loro ragione! Insegnare il fallimento ai figli fa bene. Nel 2012 Paul Taugh, giornalista e autore del libro “How children succeed” (Come i bambini hanno successo), ha raccontato l’esempio di una maestra che ha portato una classe di ragazzini disagiati e con problemi a vincere i campionati nazionali di scacchi.

Quest’insegnante ha creduto fortemente nel talento di ciascuno, ma ha anche insegnato la difficoltà, la salita in un percorso ad ostacoli. Ha fatto apprezzare ai suoi studenti gli errori che vengono fatti, che consentono di imparare per il futuro.

Anche noi, genitori, famiglie, scuola, siamo chiamati ad affrontare questa salita, insieme ai bambini. Non parandoci davanti a loro, ma sostenendoli nelle prove che dovranno vivere per crescere.

Oggi riprendiamo Gianni Rodari per il nostro esercizio. Avevamo parlato qualche tempo fa de La grammatica della fantasia e in particolare dell’errore creativo.

Rodari sostiene che ogni errore ci offre la possibilità di creare una storia: lo testimonia la scarpina di Cenerentola che invece di essere di vaire, cioè di pelliccia, per un errore di trascrizione, è diventata di verre, ossia una fantastica scarpina di vetro.

Provate a scoprire i vostri errori creativi: pensate a qualcosa che è andato storto e si è poi trasformato in un’opportunità.

Sbagliando s’impara” dovrebbe essere rimpiazzato da uno nuovo che dica “Sbagliando s’inventa”. Così forse, avremo meno paura di sbagliare. Così riusciremo a recuperare il valore dell’errore in una società che tende a giustificarlo, sempre e comunuque.

Fonte: portalebambini.it
9
Materiale di Utilità Collettiva / Modello Prospetto per esami 17-18 Primo Ciclo
Ultimo post da Basile -
NUOVO Prospetto da compilare per gli esami di stato del primo ciclo d'istruzione -  A.s. 2017-2018
[ULTIMA MODIFICA: Domenica 10 giugno 2018 ore 20,20
Aggiornamento delle formule e aggiunto un secondo foglio con calcolo automatico grafico]

**[Solo per la scuola secondaria di primo grado]**
In allegato prospetto creato con foglio elettronico FOGLI di google per gli insegnanti che vogliono utilizzare direttamente il foglio di calcolo di google con browser o l'app "FOGLI" del tablet. Lo stesso modello è stato convertito per essere utilizzato con EXCEL (non testato personalmente perchè non utilizzo office) e per foglio di calcolo di OPEN OFFICE O LIBRE OFFICE.

Il modello in allegato, nei tre suddetti FORMATI, potrà essere compilato e utilizzato durante gli esami di stato (con formule automatiche per i voti: MEDIA Voti prove degli esami - MEDIA del: Voto di ammissione + Media Voti prove d'esami - VOTO finale in uscita).

Le 3 colonne evidenziate contenente formule sono state protette per evitare manomissioni accidentali delle stesse formule per il calcolo automatico.

Le formule calcolano una prima media dei quattro voti delle prove d'esami, compreso il voto del colloquio, per poi alla stessa media la somma del voto (ASSOLUTO) di ammissione e quindi una seconda media per poi calcolare il voto finale in uscita arrotondato per difetto o per eccesso come scritto nel DECRETO LEGISLATIVO del 13 aprile 2017, n. 62 all'art. 8 comma 7 della Gazzetta ufficiale
Citazione
  7.  La  commissione  d'esame  delibera,  su  proposta  della sottocommissione, la  valutazione  finale  complessiva  espressa  con votazione in decimi, derivante dalla  media,  arrotondata  all'unita' superiore per frazioni pari  o  superiori  a  0,5,  tra  il  voto  di ammissione e la media dei voti delle prove e del colloquio di cui  al comma 3. L'esame si intende superato se  il  candidato  consegue  una votazione complessiva di almeno sei decimi.

Attenzione al calcolo: Se volessimo calcolare il voto finale del voto di ammissione e dei voti delle prove del seguente esempio:                           
Ammissione = 10   Italiano = 8   Matematica = 6   Lingue = 7   Colloquio = 9               
                           
Con la semplice media calcoleremo il valore finale utilizzando la seguente espressione: (10+8+6+7+9) : 5 = 40 : 5 = 8,00                           
                           
Mentre con la nuova regola dettata dall'attuale normativa calcoleremo il valore finale utilizzando la seguente espressione: [10 + (8+6+7+9) : 4] : 2 = [10 + (30 : 4)] : 2 = [10 + 7,50] : 2 = 17,50 : 2 = 8,75                           
                           
Come si può notare il voto finale cambia. L'8 diventa 9 in uscita

Per aprire e utilizzare correttamente il file:
  • Scarica il file utilizzando Google Chrome come browser.
  • Se non lo hai già fatto, accedi in Google Chrome con il tuo account gmail.
  • Doppio clic sul file scaricato. Dovresti aprirlo nel browser con Google FOGLI (https://docs.google.com/spreadsheets/)
  • Adesso vai su File e clicca la voce "Crea una copia" rinominando a tuo piacimento scegliendo una posizione all'interno della cartella "Il mio Drive".
  • Ora puoi lavorare sul file e inserire i voti per la tua classe.
  • Alla fine, se volessi condividere il file con altre persone e in altri formati come ho fatto io, potrai fare una copia dello stesso andando su "File >> Scarica come"  Excel (.xlsx) - OpenDocument (.ods) - Documento PDF (.pdf) - Pagina web (.html in una cartella compressa .zip), oppure si potrà anche pubblicare nel web (sconsigliato) andando su "File >> Pubblica sul web

Se vuoi lavorare tradizionalmente scarica uno dei file sotto:

Un ringraziamento particolare al Maestro Roberto per la collaborazione.
Buon Lavoro - S. Basile del Terzo I.C. Luigi Capuana di Avola (Sr)
10
Altro Materiale per il Sostegno / [Materiale] 45.Contare da 0 a 10 con velcro
Ultimo post da Basile -
CONTARE DA 0 A 10 E CONOSCERE I COLORI
-Riutilizzabile con velcro-

asdStampabile in formato foglio A4.
Versione colorata per imparare i numeri utilizzando contemporaneamente la lettura delle quantità, il numero scritto in cifre e in lettere e le dita delle mani.
Utile per discriminare alcuni colori (11). Quattro livelli di difficoltà.
Di seguito leggi come l’ho creato io:
1. Se non vuoi o puoi plastificare, ti consiglio di comparare una cartellina trasparente di formato A4 (10 cent.).
2. Stampa due versioni delle 4 modalità richieste o se vuoi anche tutte e quattro (completa, senza i numeri in cifre, senza i numeri in lettere, solo pallini da contare).
3. Se utilizzi le cartelline trasparenti infila dentro ogni cartellina due stampe nelle due faccie in odine di livello di difficoltà.
4. Adesso attacca una striscia di velcro (lato morbido), nelle due faccie, in basso dalla parte esterna della cartellina.
5. Stampa i numeri, ritagliali a strisce orizzontali, plastificali con una striscia di nastro adesivo avanti e dietro e poi ritaglia un numero alla volta.
6. attacca dietro un quadratino di velcro (lato ruvido).
7. Ora puoi chiedere all'alunno di contare le palline colorate e di scegliere il numero giusto e di attaccarlo in corrispondenza sulla striscia di velcro.