Passa al contenuto principale

News

Post recenti

1
STRUTTURARE LA GIORNATA A SCUOLA

Strutturare significa organizzare in modo preciso e dettagliato le attività ed i materiali da proporre, gli spazi di lavoro ed i tempi di esecuzione e riposo. Questo è essenziale e molto importante per i bambini affetti da disturbo dello spettro autistico ma funziona anche per bambini con medio e grave ritardo mentale nonché, a mio parere, anche con tutta la classe.
E per questo che ho cercato di iniziare a progettare una strutturazione che non sia solo frutto della mia mente ma piuttosto un lavoro basato dall'esperienza di una squadra anche se molti cercano esclusivamente il prodotto finito senza fare alcun sforzo.

Scarica le versioni rilasciate nel mese di Dicembre 2017
Con questo invito vorrei unire una squadra di sarti per riuscire a creare un ricco vestito su misura per ogni situazione.
Il fine della strutturazione deve essere quello di rendere chiaro, evidente e quindi comprensibile ciò che si chiede.


Il metodo di lavoro basato sulla strutturazione permette di limitare i comportamenti problematici, che spesso derivano dall'ansia di non sapere cosa fare, come e quando farlo. Con la strutturazione si vuole cercare di superare le limitazioni comunicative e sensoriali dei bambini/ragazzi/studenti autistici e NON.

Per impostare al meglio il lavoro educativo, secondo me, la strutturazione deve rispondere a questi requisiti:
visibilità, chiarezza, essenzialità, concretezza, comprensibilità, prevedibilità ma non rigidità.

La strutturazione deve essere flessibile, cioè deve essere costruita in funzione dei bisogni e del livello di sviluppo del singolo soggetto, e deve essere idonea ad essere modificata in ogni momento.
Inoltre la strutturazione NON deve mai essere fine a se stessa, ma deve sempre rappresentare solo un mezzo per aiutare una persona che si trova in difficoltà a causa della propria impossibilità, totale o parziale, a comunicare. Infatti alla base del disturbo autistico, in particolare, ci sono un deficit di comunicazione e una cecità sociale, che si traducono in mancanza di intuizione e in una generalizzata difficoltà nell'interazione sociale.

Possibili utilizzazioni:
  • Stampa la pagina 3 o 4 o tutte e due in formato A4 e plastificale per creare un tabellone portatile e da fissare al muro. Attacca il velcro (lato morbido) al centro di ogni rettangolo per attaccare le rispettive tessere ritagliate e plastificate.
  • Stampa le pagine successive per costruire un tabellone murale più o memo grande utilizzando materiale rigido e leggero come compensato, plexiglas, polionda, policarbonato alveolare meglio a base bianca.

Qualsiasi aggiornamento sarà condiviso in una cartella di Drive e scaricabile gratuitamente. Se fai la registrazione al sito www.superscuola.com, con il tuo contributo, potrai apportare qualsiasi miglioramento suggerendo modifiche o aggiunte.
https://goo.gl/M8SgUi
Buon lavoro a tutti.
2
FRASE MINIMA (SOGG. - PRED. V. - COMPL. OGGETTO) CON VELCRO
[Vers. 1.1 del 28 ottobre 2017]


Ho creato questo modello prendendo spunto da un libro sull'autismo della casa editrice Giunti.
Questo strumento torna utile per strutturare la frase minima e riconoscere il

Soggetto >>Predicato verbale/Azione >>Complemento oggetto

Anteprima
558-0
Scarica il file pronto per la stampa
(definizione: Alta = 300dpi)

Si potrà iniziare facilitando il bambino con il supporto del colore per poi, successivamente, sottrarlo e verificare se l'acquisizione della struttura è avvenuta.
Stampa le tessere e il  TABELLONE portatile specifico per la frase minima e/o il TABELLONE multi-attività utilizzabile in svariate occasioni (con numeri, quantità, immagini, giorni della settimana, mesi dell'anno, ecc.).


FRASE MINIMA [SOGGETTO>> PREDICATO VERBALE>> COMPLEMENTO OGGETTO+ TABELLONE  CON VELCRO
Da un'idea di Giunti editore e modificato dal prof BASILE ad Avola il ventotto ottobre 2017 - Versione 1.1 - www.superscuola.com
Per segnalare errori o suggerimenti, invia una email a sebastianobasile@gmail.com  o apri un topic su www.superscuola.com
 Unisciti al canale telegram [www.telegram.me/sostegno] per scaricare il materiale creato e rimanere aggiornati.
3
CLASSIFICA IN BASE A SPECIFICHE CATEGORIE CON VELCRO RIUTILIZZABILE E FLESSIBILE
-(Formato A4)-


Categorie presenti alla data del sedici ottobre 2017:
Maschi, femmine, cibo, giocattoli, animali, scarpe, sedie, persone, caldo, freddo, vestiti, strumenti musicali, auto, moto, frutta, verdure, numeri pari, numeri dispari, esseri viventi, esseri non viventi, pesci, uccelli.

Cercherò di aggiornare il file con nuove categorie (Si accettano suggerimenti).
Anteprima
555-0
Download

  • Plastifica il tabellone di pag 2.
  • Ritaglia tutte  le immagini.
  • Plastifica le immagini ritagliate.
  • Ritaglia le immagini plastificate.
  • Attacca il velcro e utilizzali a piacere e per livello di difficoltà nel tabellone di pag 2.

CLASSIFICA IN BASE A SPECIFICHE CATEGORIE CON VELCRO
Da un'idea di Giunti editore e modificato dal prof BASILE ad Avola il sedici ottobre 2017 - Versione n. 1.0 - www.superscuola.com
Per segnalare errori o suggerimenti, invia una email a sebastianobasile@gmail.com  o apri un topic su www.superscuola.com
 Unisciti al canale telegram [www.telegram.me/sostegno] per scaricare il materiale creato e rimanare aggiornati.
4
IGIENE PERSONALE
Farsi il Bagno - Farsi la Doccia - Lavarsi i denti

Da una immagine trovata su google del sito erickson ho pensato di utilizzare la stessa idea creando le stesse sei fasi per lavarsi sotto la doccia, farsi il bagno e lavarsi i denti utilizzando le tessere una dietro l'altra attaccandole alla striscia di velcro su un supporto murale.
Anteprima
550-0
Scarica il file pronto per la stampa

Nell'ultima pagina sono presenti tutte e sei le fasi unite per ogni azione (Bagno, doccia, denti) a strisce con lettura verticale.

Per segnalare eventuali errori o suggerimenti Rispondi a questo topic. - Unisciti al canale telegram [www.telegram.me/sostegno] - Per scaricare il materiale creato e rimanere immediatamente aggiornato
5
Materiale per il Sostegno / [Materiale] Domino con l'alfabeto
Ultimo post da Basile -
Gioco al domino con l'alfabeto
Il gioco del domino utilizzando semplicemente le tutte le lettere dell'alfabeto italiano e in un formato più grande il domino solo delle vocali da poter:
  • stampare;
  • colorare a piacere;
  • ritagliare ogni pezzo;
  • plastificare o incollare su un cartoncino per essere un po' più rigido
Anteprima
545-0     548-1
Scarica

6
CLASSIFICA IN BASE AL GENERE bis
creato da Giunti scuola e modificato dal prof BASILE ad Avola il primo ottobre 2017 - Versione n. 1

Ritaglia le immagini, plastifica, ritaglia ancora, attacca il velcro e utilizzali.

542-0
Scarica il file


La versione precedente, con più immagini e di sola lettura la puoi scaricare cercando sul canale www.telegram.me/sostegno o direttamente al seguente link: http://www.superscuola.com/portale/index.php?topic=870.msg1123#msg1123
7
UNA PAROLA CON IMMAGINE PER OGNI LETTERA DELL'ALFABETO
UTILIZZANDO LETTERE CON VELCRO


Stampa tre o quattro volte la pag con le lettere dell'alfabeto a colori di questo file.
Plastifica i fogli stampati e ritaglia ogni lettera.
Attacca un pezzettino di velcro dietro ogni lettera (lato maschio).
Procura un contenitore per camicie e incolla uno vicino all'altro bicchieri di plastica da caffè preventivamente ribassati (vedi fig. sotto).
Adesso stampa una scheda con l'immagine e la rispettiva parola e infilala dentro una cartellina trasparente per contenitore ad anelli.
539-0
Scarica il file

A questo punto incolla una striscia di velcro (lato femmina) sopra la cartellina trasparente (vedi fig. sopra).
Ora puoi stampare tutte le schede, farle colorare dall'alunno/a ed iniziare a lavorare interscambiando o aggiungendo dentro la cartellina la scheda prescelta. Se apri questo stesso file con LibreOffice potrai modificare, creare e aggiungere altre schede.
Alcuni esempi di come potrai usare il prodotto così creato:
es. Scegli le lettere e copia la parola che corrisponde all'immagine.
es. scegliete le lettere corrispondenti la parola e aggiungetene una o due intruse e fate eseguire lo stesso esercizio.
es. scrivete la parola scambiando alcune lettere e chiedete di scrivere la parola esattamente come dovrebbe essere scritta.
es. coprite l'immagine e chiedete di leggere e copiare la parola.
es. coprite la parola e chiedete di scrivere la parola corrispondente l'immagine.
es. scervellati tu...
8
Foglio elettronico per l'inserimento dei voti e formule automatiche
per gli Esami di stato primo ciclo d'istruzione


Il file è stato creato con il foglio di calcolo di libreOffice calc ma è possibile lavorarci con OpenOffice e aprirlo con excel.

E' possibile inserire i voti ed ottenere automaticamente medie dei voti, trasformazioni in decimi delle prove invalsi e trasformazione del voto totale in voto finale.
Anteprima
536-0
Download

9
NUMERI DA 0 A 10 con mollette da attaccare al disco + numeri da 1 a 6 con spicchi torta.
Anche questo strumento torna utile come alternativa per imparare i numeri da 0 a 6 e fino a 10.
Pronto per la stampa in formato A4 per essere utilizzato fin da subito.

Anteprima
532-0
Scarica, stampa, utilizza
10
Materiale per il Sostegno / [Materiale] Allacciarsi le scarpe
Ultimo post da Basile -
COME INSEGNARE AD ALLACCIARE LE SCARPE
Primo: state cercando un modo semplice per allacciare le scarpe, giusto? Allora, esistono vari modi per insegnare ad allacciarsi le scarpe, ma il più semplice da eseguire e mostrare prevede di raccogliere in ciascuna mano un'asola e poi annodarle fra loro come fossero i due capi di una corda. Un trucco è quello di usare due lacci con due colori diversi ed esercitarsi insieme.

Secondo: per stimolare le capacità del bambino potete, costruire dei telai di legno, cartone o stoffa con buchi, lacci, bottoni, fibbie, sui quali il piccolo potrebbe fare un po' di pratica.

Di seguito descrivo come ho fatto io:
Anteprima
529-0
Scarica e stampa

  • Stampato su cartoncino;
  • colorato la sagoma di pag 3;
  • Plastificato a caldo con pellicola 100 micron
  • forato le asole con l'aiuto di un trapano (l'ideale sarebbe utilizzare una fustellatrice) ma puoi utilizzare altri strumenti;
  • inserito degli anelli per rinforzare i buchi ma non è necessario.
  • Adesso tocca a te!!!